Wednesday, December 27, 2017

B e r l i n // I miei primi 2 mesi a Berlino! // Perchè ti sei trasferita in Germania?





Ciao a tutti cari lettori! Oggi voglio raccontarvi in questo nuovo post dei miei primi due mesi nella mia amata Berlino. 
Sono sicura che in tanti vi sarete chiesti il perchè io mi trovi qui e cosa io stia facendo in questo momento ed oggi ve ne parlerò. 

<3




In realtà, sapevo in qualche modo che Berlino sarebbe diventata la mia città prima o poi - l'unica cosa è che non sapevo era quando lo sarebbe divenuta ed oggi sono felice di poter far parte di questa città magnifica che giorno dopo giorno mi fa innamorare sempre di più.
La ragioni per cui mi sono trasferita a Berlino sono state tante, ma la principale è stato un momento difficile che stavo vivendo.
Tutti voi sapete che avevo iniziato l'università, ma dopo qualche mese, mi resi conto che ciò che stavo studiando non era ciò che volevo davvero. Ho iniziato così a vivere un periodo di crisi, di difficoltà in cui ricordo solamente lunghi pianti e indecisione totale.
Non ero mai passata per un momento del genere, ma dentro sapevo che quello che stavo facendo non era la cosa giusta. Non ero nel posto giusto, non stavo facendo ciò che mi piaceva fare. Non entrerò nel dettaglio in questo post, nè racconterò perchè ciò che avevo iniziato non faceva per me, ma credo che queste però siano delle motivazioni sufficienti per lasciare ciò che non ci piace fare.
Quando la tua vita va per una piega che non ti piace, devi cambiarla. Almeno io, ho imparato che bisogna fare così. E ne sono felice.

La decisione di trasferirmi in Germania non è stata facile. Purtroppo in un momento del genere dove hai appena iniziato una nuova vita, affittato un appartamento e pagato le tasse universitarie, iniziare da un giorno all'altro una nuova vita non è stato così facile. Le indecisioni, le incertezze erano tante. E ammetto che solo col tempo, anch'io sto meglio, sento di star dando un senso alla mia vita.

Ma perchè proprio la Germania?  - La Germania per tante ragioni. Ma la principale è il tedesco. All'università avevo iniziato a studiare tedesco ed era l'unica cosa che mi aveva affascinato del corso e così ho deciso di trasferirmi in un paese di lingua tedesca. Le città in cui avevo pensato di andare erano : Berlino, Monaco di Baviera e Vienna ma alla fine ha vinto la prima.


Oggi sono a Berlino da poco più di due mesi. Sto studiando tedesco e sto lavorando come au pair e nel frattempo continuo con il mio lavoro online di tutor di italiano a stranieri. Ho tanti progetti per il futuro che vi svelerò col tempo e sono davvero soddisfatta!
Sono felice di aver deciso di fare quest'esperienza. Sto crescendo, imparando e questa città mi sta dando più di quanto mi aspettassi.

Non so se Berlino è la mia città - questo non lo ancora - ma so che questo è il posto dove dovrei stare adesso. E questa è un'occasione che sono soddisfatta di aver colto.

Oggi scrivo questo post per raccontarvi tutto. So che molte persone non apprezzeranno le mie scelte, ma io ho deciso di scrivere tutto questo per dirvi : se non vi piace ciò che state vivendo, se non siete soddisfatti della vostra vita, cambiatela! Lì fuori ci sono mille opportunità che stanno aspettando di essere colte da qualcuno! 



Solo così, potrete cambiare anche voi stessi.

<3


Monday, November 13, 2017

Q&A - Le risposte alle domande più frequenti!


Ciao a tutti cari lettori! :)
Oggi ho deciso di scrivere un articolo Q&A - Questions and answers - ossia di domande e risposte. 
Spesso, qui sul blog, o su Instagram chi mi segue mi fa delle domande riguardo la mia vita e i miei viaggi e per questo oggi ho deciso di rispondere ad alcune di queste domande.



Quando hai iniziato a viaggiare da sola?


Ho iniziato a viaggiare completamente da sola quando avevo 17 anni. Il primo viaggio che ho fatto da sola è stato a Lisbona. Ho deciso di provare a fare Couchsurfing e sono stata ospitata a casa di una ragazza portoghese carinissima per quattro giorni.
E' stata un'esperienza magnifica e Lisbona mi è rimasta nel cuore.


Come fai a trovare dei voli economici?

Google Flights è il segreto! E' un sito davvero ottimo per poter trovare voli a prezzi bassi e delle offerte uniche. Inoltre - è l'unico sito che utilizzo per trovare dei voli, se qualcuno se lo stesse chiedendo.

In quanti paesi hai vissuto e quante lingue parli?

Ho vissuto in 3 paesi differenti ed attualmente vivo a Berlino, Germania - quindi in totale quattro e parlo tre lingue. Ho vissuto negli Stati Uniti (Jacksonville, Florida), Irlanda (Cork), Spagna (Valencia) e sto attualmente imparando la mia quarta lingua : il tedesco.

Qual'è la lingua più facile che hai imparato? E quella più difficile?

Credo che sia lo spagnolo che l'inglese siano le lingue più semplici che ho appreso. Non ho incontrato particolari difficoltà durante il mio periodo di apprendimento.
Quella più difficile sicuramente il tedesco, finora. Ma vi saprò dare delle informazioni più dettagliate in futuro.

Come fai a conoscere gente così in fretta quando viaggi?

Cerco di essere il più aperta possibile e soprattutto cerco di socializzare con la gente. Mi piace chiedere, conoscere e sono curiosa riguardo le altre culture e tradizioni. Mi piace tanto lo scambio culturale e questo è il motivo per cui conosco rapidamente gente internazionale in ogni posto del mondo che visito.

Come combatti la nostalgia da casa?

Devo ammettere che non sono una persona particolarmente nostalgica, ma anche io - come tutti - ho i miei momenti no e i momenti in cui mi sento homesick. Sicuramente viaggiare o vivere all'estero ti insegna a combattere contro questa e quando ti abitui a tutto ciò, inizi a viverla molto meglio. 
Credo si tratti di qualcosa di automatico, di abituarsi.

E' facile essere vegetariana all'estero?

Dipende. Nella maggioranza dei casi, la mia risposta è si ma tutto dipende dal paese in cui si va. I problemi maggiori li ho avuti in Est Europa finora - dove essere vegetariani non è ancora molto comune. Nella maggioranza dei luoghi occidentali - invece - è molto più facile trovare cibo vegetariano. 

Cosa preferisci tra ostello, b&b, hotel o Airbnb?

Devo ammettere che non soggiorno spesso in hotel e b&b. L'accomodation per cui opto nella maggioranza dei casi è Airbnb. Credo che Airbnb sia la miglior maniera per essere vicini alla cultura del posto e allo stesso tempo avere dello spazio tutto per se. Delle volte ho optato anche per degli ostelli - soprattutto quando sono partita da sola o con degli amici - e nonostante questa non sia l'opzione che preferisco di più, può essere una valida opzione per risparmiare parecchio.


Quali sono i paesi che vorresti assolutamente visitare?

I paesi che voglio assolutamente visitare sono : Giappone, Costa Rica, Cile, Argentina, Sud Africa.


Quali sono le tue capitali europee preferite?

Questa è sicuramente una domanda difficile, ma direi (senza un ordine di importanza) : Stoccolma, Oslo, Berlino, Lisbona, Kiev, Londra.

Quali sono le città più economiche che hai visitato?

Indubbiamente Kiev, Baku(Azerbaijan), Riga, Vilnius e Praga.


Spero di aver risposto ad alcune delle vostre domande.

Stay tuned <3

























Monday, November 6, 2017

Sei nuovo a Berlino? La guida veloce per chi si è appena trasferito!

Ciao a tutti cari lettori!

Se state pensando di trasferirvi nella magnifica Berlino o vi trovate già qui ed avete bisogno di consigli o di una guida veloce vera e propria sulla città, eccola qui.





I mezzi di trasporto.


Ci sono quattro mezzi principali di trasporto a Berlino : la Ubahn (metro), la Sbahn (treni veloci), gli autobus e i tram.

Muoversi a Berlino è veramente semplice, nonostante si tratti di una città molto grande e per muoversi ancora più rapidamente e con facilità, oltre Google Maps, vi consiglio l'applicazione BVG, che è un must per chi vive a Berlino.

BVG vi da tutti i possibili tragitti per raggiungere un luogo. Io la trovo facilissima e comoda da usare!



Trovare una stanza o un appartamento a Berlino. 

Si dice che trovare una stanza o un appartamento in affitto a Berlino sia un'impresa - ma nonostante ciò - ci sono tantissimi siti su cui cercare. Il portale più usato, indubbiamente in tutta la Germania, è Wg Gesucht : www.wg-gesucht.de

Vengono, inoltre, utilizzati moltissimo i gruppi su Facebook. Basta cercare "Rents in Berlin" o "Rooms / Flats for rent in Berlin" e troverete tantissimi annunci!


Imparare il tedesco.


Una volta arrivati a Berlino, imparate la lingua. Iscrivetevi ad un corso di tedesco. Ci sono tantissime scuole - nei vari quartieri della città - tra le più popolari : Kapitel Zwei, DeutscheAkademie, VHS (questa scuola ha sedi in ogni quartiere), Expath, Speakeasy Berlin, ecc.

Il prezzo medio per un mese di corso intensivo si aggira sui 200 Euro.


Un'altra app che devi scaricare : Meetup.



Si tratta di un'applicazione molto interessante dove - dopo aver selezionato i vostri interessi - potrete vedere tutti gli eventi che avverranno in città nei prossimi giorni o settimane. Si tratta di tandem dove poter praticare tedesco o altre lingue, eventi artistici, lezioni di lingua gratuite, visite a musei, ecc.
E' sicuramente un ottimo modo per conoscere nuove persone ed esplorare la città!


Cosa vedere e fare a Berlino :


Tra le cose che dovreste assolutamente visitare durante i vostri primi giorni a Berlino ci sono i luoghi più turistici come la East Side Gallery, la Torre di Brandenburgo, il muro, il Reichstag, l'isola dei musei, Alexanderplatz.

Oltre ai luoghi più turistici, io vi consiglio di andare ad Haus Schwarzenberg (il luogo in cui ho scattato questa foto),  alla Neue Nationalgalerie, all'Akademie der Kunste - se siete degli amanti dell'arte - e se amate il cibo - imperdibile Markthalle che è un mercato di cibo internazionale.

Infine - non perdetevi Templehof - un vecchio aeroporto, ormai divenuto parco che è assolutamente uno dei luoghi imperdibili della città - insieme a Mauerpark la domenica mattina. 

Mauerpark è un parco dove c'è un mercatino delle pulci magnifico e ogni domenica mattina vi è un karaoke.

Se non lo sapete ancora - Berlino è famosa per i suoi mercatini delle pulci che vi consiglio assolutamente di visitare. Tra i principali :

- Flohmarkt Arkonaplatz
- Antikmarkt Ostbanhof
- Fleamarket Mauerpark
- Antiques and Book Market vicino il Bode Museum
- RAW Flohmarkt
- Nowkoelln Flowmarkt


Dove mangiare?




Berlino è famosa per le sue colazioni, i suoi brunch e il cibo vegetariano e vegano. Il cibo è importante a Berlino e i suoi abitanti amano mangiare fuori.
Tra i posti più belli in cui dovreste andare per rendervene conto ci sono :

- Benedict (dove potete fare colazione 24h su 24!)
- Roamers (per un brunch la domenica mattina)
- A never ever ending love story (colazione/brunch)
- The Tree (ristorante giapponese)
- Monsieur Vuong o Madami (entrambi vietnamita)
- L'Osteria (pizzeria italiana)
- Ataya Cafee (cucina italo-africana) - Imperdibile!
- Barcomi's deli (caffetteria)
- Momos (ristorante vegetariano)
- Que pasa (in zona Kreuzberg-brunch)
- Hofbrau (birreria)
- Zula (se siete amanti dell'hummus)
- Westberlin (bar)



Spero di avervi dato qualche idea per i vostri primissimi giorni a 
Berlino 
<3























Thursday, October 19, 2017

"Giulia, ma come fai a pagare i tuoi viaggi?" e questioni di priorità.

Ciao a tutti miei cari lettori!
Ieri avendo una conversazione con una persona a me molto cara, ho avuto l'ispirazione per questo nuovo articolo.
Spesso, tante persone mi chiedono :"Ma Giulia, come fai a pagare i tuoi viaggi?" ed effettivamente credo sia uno dei temi piú interessanti di cui mi piacerebbe trattare con voi.
Innanzitutto, voglio precisare che non ho avuto la fortuna di nascere ricca o di ereditare qualcosa da qualcuno.
No, sono una semplice ragazza come tutti voi che ha semplicemente colto delle occasioni e lavorato duro affinché queste si potessero realizzare.
Questo è il punto fondamentale che molte persone non capiscono e mi giudicano automaticamente come "figlia di papá" - senza sapere poi che io un padre non ce l'ho - ma non è questo il tema di cui andremo a parlare oggi.
Diciamo che mi sono sempre messa in gioco e ho partecipato a tutti i possibili concorsi e sono sempre stata molto positiva ed avuto, nella maggior parte dei casi, quello che mi meritavo, fino ad oggi.
Sono riuscita a vincere due borse di studio : una del valore di 6000€ grazie alla cui sono potuta partire per sei mesi in Irlanda durante il quarto anno di liceo e un'altra per poter partecipare ad una vacanza studio a Parigi.
Inoltre - dall'anno scorso lavoro online come insegnante di italiano a stranieri e grazie a questo lavoro sono riuscita a vivere un gap year in giro per il mondo!
Diciamo che la maniera migliore per poter viaggiare è : risparmiare e delle volte prenotare con largo anticipo vi aiuterá. Ho sempre pensato che ció che mi arricchisse come persona fossero i viaggi e per questo ho sempre messo da parte dei soldi esclusivamente per vedere il mondo e non per comprare dei vestiti o qualcosa per la mia nuova camera.
Diciamo che il concetto principale sta nelle prioritá che abbiamo.
Se la nostra prioritá è viaggiare, troveremo un modo per farlo. Se la nostra prioritá è acquistare una borsa da 500€, prima o poi la compreremo.
Fidatevi, pero', che se la vostra prioritá è viaggiare un modo si trova sempre.
Nel 2017 esistono migliaia di piattaforme di ospitalitá gratuita, airbnb a 20€ a notte, ostelli a 10€, programmi di volontariato gratuiti, concorsi con in palio borse di studio, ecc.
Pensate che io ho pagato una notte a Barcellona per 4€ su Airbnb, ho pagato un volo per Porto a 15€, ho trovato una ragazza che mi ospitasse gratis a Lisbona, e potrei continuare fino a domani a raccontarvi di quante volte avrei speso piú soldi rimanendomene a casa.
Le possibilitá esistono. Viaggiare non è per ricchi e non finiró mai di dirlo.
Farsi una vacanza è per ricchi. Viaggiare no. E io ne sono l'esempio.
Ma Giulia - qual'è la differenza tra un viaggio ed una vacanza?
Questa è una domanda a cui molti non saprebbero rispondere. Lo so.
Una vacanza è un viaggio di relax : chi va in vacanza non vive la cultura del luogo, non si immerge nelle diversitá, è un turista e fa cose da turista.
Il viaggio è tutta un'altra storia. Il viaggiatore è colui che vive il paese come un locale, assaggia i suoi piatti preferiti e parla con la sua gente.
Anche qui - nuovamente - si parla di prioritá. Ritorniamo al discorso da cui siamo partiti. La prioritá del turista è il divertimento, il relax. La prioritá del viaggiatore è scoprire, crescere, conoscere.
Si tratta di prioritá differenti che comportano un tipo di esperienza completamente distinta e di conseguenza dei prezzi differenti per poterla vivere.
Ognuno scegliere di viaggiare come vuole, ma se sei un viaggiatore, posso dirti che esistono milioni di opportunitá la fuori che ti stanno aspettando. Devi solo uscire fuori e coglierle.




                                                                                          Spero che questo articolo vi sia piaciuto,
                                                                                                              Stay tuned <3


Wednesday, October 18, 2017

Come ho imparato due lingue in 6 mesi!

Ciao a tutti miei cari lettori!
I'm back. Finalmente. So di essere mancata per molto tempo e so di scomparire certe volte, ma rieccomi. Sono nuovamente tornata!
Oggi - voglio parlarvi di come ho imparato due lingue in 6 mesi (sei mesi per ciascuna di loro).


Voglio partire dal presupposto che quando si parla di imparare una nuova lingua ognuno ha i suoi tempi. Conosco persone che sono in grado di imparare una lingua ad una velocità incredibile, chi invece vive un po' la situazione opposta : ci mette tanto tempo e chi si trova nel mezzo tra queste due categorie.
Diciamo che io appartengo alla categoria di chi apprende le lingue in maniera molto veloce - anche se conosco persone molto più rapide di me.

Io sono fortemente convinta che esistano persone che sono portate per impararle e persone che invece fanno più fatica - ma non per questo imparare una lingua straniera per loro è impossibile e tante persone ne sono la prova.

Il problema per cui spesso non impariamo o non impariamo bene una lingua, secondo la mia esperienza personale, è perchè non sappiamo qual'è il nostro senso più sviluppato. Io, dopo molti anni, ho scoperto che il mio senso più sviluppato è l'udito ed è per questo che utilizzo la tecnica dell'ascolto passivo.
Ciò significa che quando devo imparare una nuova lingua, ascolto canzoni, guardo film, video, ascolto postcads in quella lingua. Ma spesso lo faccio anche senza essere concentrata davvero. L'ascolto passivo infatti non richiede che tu sia concentrato mentre ascolti.
Questa tecnica consiste nel fare tutto ciò tutti i giorni e per svariate ore.

Per chi è molto pigro come me ed odia fare esercizi e studiare dai libri di grammatica, sicuramente questa tecnica è una delle tecniche che più consiglierei.
Anche se - tutto è importante.
Ciò che dobbiamo fissare bene a mente è che ogni parte dell'apprendimento della lingua : dalla grammatica alla conversazione è fondamentale e per diventare fluenti dobbiamo passare per tutte queste parti.

Ma passiamo a noi... Come ho imparato due lingue in 6 mesi?

Innanzitutto, le due lingue che ho imparato sono l'inglese e lo spagnolo. Ho in entrambe raggiunto dopo un po' di tempo un livello C1, ma già dopo sei mesi ero fluente.

Sicuramente, il fatto di aver vissuto in due paesi madrelingua ha aiutato tantissimo, rispettivamente per l'inglese l'Irlanda e per lo spagnolo la Spagna ma ciò che mi ha aiutato più di tutto, oltre l'ascolto passivo (che è la mia arma vincente nelle lingue), è stata la costanza.

La costanza è ciò che mi ha portata a raggiungere questi due obbiettivi che mi ero prefissata. Con costanza intendo, praticare la lingua di continuo : da quando andavo al bar ad ordinare qualcosa, a quando ero a scuola o a quando uscivo con i miei nuovi amici.

Ammetto anch'io di aver avuto spesso paura di parlare in una lingua straniera ma farsi bloccare dalla paura creerà una barriera dentro di noi che non ci permetterà di ripetere quell'azione. Buttatevi. Questo è il momento di dire quel famoso "Chissenefrega" ed iniziare a parlare, formulare delle frasi. E se facciamo degli errori, è normale. Ed è così che si impara.

Credo, inoltre, di aver imparato tantissimo dai miei errori. Un consiglio che vi do - quando conoscete persone che parlano la lingua che state apprendendo chiedetegli di correggervi con un sorriso quando sbagliate - ed ogni volta appuntatevi quell'errore che avete fatto : scrivetelo tra le note del cellulare, nella vostra agenda o nel notebook che avete in borsa. Vi assicuro che è un ottimo metodo per ricordare gli errori che facciamo comunemente e correggerli per non rifarli più.

Un altro consiglio che vi do è : Siate buoni con voi stessi. Io, quando ancora non avevo un vero e proprio metodo per imparare una lingua, non lo ero. E per questo non vedevo risultati.
 Non pensate di poter imparare una lingua in uno o due mesi, soprattutto se questa è molto complessa. Non obbligatevi a studiare 100 pagine di verbi irregolari. No. Fate tutto piano piano e vi ripeto : con costanza.


Infine, vorrei consigliarvi un'app e un sito : Tandem (app) per praticare con persone native - funziona proprio come una chat. E' un'app utilissima per migliorare le vostre writing skills!
E Verbling - sito dove potete trovare insegnanti madrelingua con cui acquistare delle lezioni online e migliorare le vostre conversational skills!




                                                                    A presto,

                                                                   Stay tuned <3















Tuesday, August 22, 2017

Eurotrip - Summer 2017.

Ciao cari lettori,
sono finalmente tornata dopo quasi due mesi in viaggio. Devo ammettere che quest'estate è stata molto intensa e ho avuto la possibilità di visitare tantissime città magnifiche. Dopo 3 settimane a Berlino a giugno, sono partita per un Eurotrip che è durato 12 giorni in giro per varie capitali europee.
Avevo iniziato a pianificare questo viaggio a gennaio, sei mesi prima dalla partenza, e quando è arrivato il giorno di partire non riuscivo a credere di star partendo davvero. Ero emozionatissima e felicissima di poter visitare finalmente delle città che da tempo, volevo vedere.
Ero partita con delle aspettative su tutte le città e posso dire che alcune città hanno rispettato le aspettative che avevo, altre invece mi hanno sorpresa!

La prima tappa del mio viaggio è stata Bruxelles.


Dire che Bruxelles mi ha stupito è poco. A dire il vero, i suoi tramonti, la sua arte e la sua atmosfera mi hanno fatto innamorare. E ammetto che non me l'aspettavo così. Ero partita con l'idea che la città non mi avrebbe fatto impazzire e sono ripartita con la voglia di rimanere lì ancora per qualche altro giorno. 
Bruxelles è una città viva, piena di giovani, di locali, pub e musica. Ed è stato l'inizio perfetto del viaggio. 








A Bruxelles ho anche avuto modo di vedere un'esposizione di Steve McCurry che è stata un'esperienza meravigliosa. Inoltre, l'Atomium è stata una delle altre esperienze che consiglio di fare. Andate a visitarlo ed entrate. 


La seconda tappa è stata la magnifica Stoccolma



Stoccolma mi ha fatto innamorare! Credo sia la città che in assoluto ho preferito durante questo Eurotrip. La zona di Gamla Stan (la città vecchia) è magnifica. E' un mix di stili architettonici. Vi sembrerà di essere in est Europa, in Italia, in Francia allo stesso tempo. Ed è una sensazione magnifica.



Tra i musei che ho preferito a Stoccolma c'è il Moderna Museet (museo d'arte moderna e contemporanea) che vi consiglio assolutamente di visitare se siete degli amanti di arte moderna come me!

La terza città che ho visitato è stata Oslo. 


Ad Oslo abbiamo trovato brutto tempo, apparte per pochissime ore il secondo giorno in cui sono riuscita a scattare delle belle foto ad Aker Brygge (il porto della città). 
Se Stoccolma è unica nel suo genere, Oslo è caratteristica. Oslo è una tipica città scandinava piena di edifici moderni, palazzi e tantissima natura.

Anche con Oslo è stato amore a prima vista. La città era splendida, nonostante il tempo e la pioggia. L'unica pecca delle città scandinave sono i prezzi, cosa che avevo già sperimentato a Copenaghen un anno fa, ma con un airbnb si può risparmiare davvero tantissimo!

Tra i luoghi che ho preferito ad Oslo : l'Opera che ho trovato magnifica è sicuramente un must per chi visita la capitale norvegese, il parco Vigeland, Aker Brygge e  la Galleria Nazionale (dove troverete tante opere di Munch tra cui il famosissimo Urlo) e il centro della città con tutti i suoi ristoranti e negozi.




Dopo vari giorni nella magnifica Scandinavia, è stata la volta di Varsavia.



Primissima volta in Polonia, come per gli altri paesi, e tanta voglia di scoprire questo paese dell'Est di cui avevo tanto letto. Ammetto di essere un'amante dell'est, come della Scandinavia, ma in maniera differente.
In Est tutto è economico, ed è anche così differente da ciò a cui sono abituata. E per questo mi piace.
Ero partita con delle aspettative negative sulla capitale polacca, ma devo dire che in parte mi sono ricreduta. 
Varsavia non è una città con tantissime cose da vedere, ma nonostante ciò non mi è dispiaciuta. Il centro è molto piccolo, ma carino e facilmente visitabile in poche ore.





Tra i luoghi MUST di Varsavia consiglierei assolutamente il Palazzo della scienza e della cultura da dove potrete vedere la vista sulla città che a parer mio era davvero spettacolare!
Inoltre, tra gli aspetti positivi di Varsavia ricorderei sicuramente i prezzi. Varsavia, infatti, è una città molto economica e mangiare bene a poco o dormire in un airbnb molto spazioso in centro città è possibile con un budget ridotto.


Ed infine...L'ultima tappa del viaggio è stata Atene!

Il mio Europtrip non poteva che terminare con una delle città che hanno fatto la storia dell'Europa.


Atene non mi ha entusiasmato, devo essere onesta. Non me l'aspettavo così distrutta e sporca. Ma nonostante ciò è stata una bella esperienza. Il cibo greco e la gente locale hanno reso la permanenza davvero speciale. Certo, il caldo non ha aiutato.
Sicuramente non consiglio di visitare Atene in estate perchè troppo calda. Le temperature ad inizi luglio erano di 35 gradi circa.

Tra i luoghi che secondo me dovrebbero essere visitati ad Atene : il Monte Licabetto e l'Acropolis e tra i piatti must : la mousakka, l'insalata greca, il tzatziki e la pita!


<3






















Monday, May 22, 2017

Le mie 5 capitali europee preferite!

Ciao a tutti cari lettori!
Eccomi qui con un nuovo articolo. Oggi, volevo parlarvi delle mie cinque capitali europee preferite. Non voglio metterle in un ordine ben preciso, creando una lista vera e propria, ma voglio condividere con voi quelle che più di tutte mi hanno emozionata e mi hanno fatto venire voglia di tornarci immediatamente.

Tra le capitali europee che più mi hanno stupito c'è sicuramente Kiev, capitale dell'Ucraina.
Kiev, per me, è stata una magnifica sorpresa perchè conoscevo davvero poco della storia di questo paese.  E' una città ancora fortemente sovietica, piena di chiese e monumenti medievali, piena di forti contrasti, di colori forti : il giallo, l'azzurro sono i colori predominanti che caratterizzano tutte le chiese della città. E' la città con la metropolitana più profonda al mondo. La città non è ancora una meta molto turistica, le persone locali spesso non parlano l'inglese ed è una città molto grande dove vivono più di 3 milioni di persone. Io consiglio vivamente di visitarla prima che diventi una meta turistica come la vicina Russia! Ve ne innamorerete perdutamente.



Kiev, Ukraine.


Un'altra città che mi ha fatto innamorare perdutamente è Copenaghen, capitale della Danimarca. Per gli amanti della Scandinavia, Copenaghen è un must. Se amate l'architettura moderna, i canali e le mille case colorate sui canali, Copenaghen è una delle mete che più vi sorprenderanno. Al contrario di molte altre capitali europee, è una città molto piccola, molto ben organizzata a livello di trasporti pubblici ed è molto facile visitarla a piedi date le sue dimensioni non troppo grandi. Copenaghen la consiglio a chi vuole fare un viaggio in compagnia, ma anche da solo. E' una meta sicura e vi piacerà tantissimo! L'unica pecca di Copenaghen e di tutte le capitali scandinave sono i costi. Rispetto all'Italia, infatti, si tratta di paesi con dei redditi molto alti, dunque non vi stupite se i prezzi saranno decisamente molto più elevati che da noi.



Copenaghen, Denmark.


In questa lista, non potevo non inserire Parigi. Probabilmente si tratta della capitale più turistica tra quelle che inserirò nella mia top five, ma si tratta di una città speciale. 
Io credo che Parigi sia una di quei posti in cui non puoi andare solamente una volta nella vita. La parte che più amo della capitale francese è sicuramente la sua arte che non finisce mai di stupire. Montmatre è la mia zona preferita. E' la zona degli artisti parigini e non che ogni giorno dipingono sulle strade di Parigi sotto l'immensa e magnifica Basilica del Sacro Cuore.


Paris, France.


Un'altra capitale che mi ha sorpresa quando sono andata è stata sicuramente Lisbona, capitale del Portogallo. Lisbona è una città viva, piena di luci, di colori, d'arte. E' la citta della saudade, che in portoghese significa "nostalgia". E' una città tutta in salita, è una città vintage, è la città dei tramonti più belli secondo me. 
Tra i miei posti preferiti c'è indubbiamente Barrio Alto, una zona dove tutti gli abitanti di Lisbona si riuniscono la sera. Ma adoro anche il Ponte 25 d'Aprile. Sedersi sulle rive del Tago e vedere la vista del ponte al tramonto non ha prezzo. 
Lisbona è una capitale giovane, è un posto dove non puoi non divertirti e assaporare ogni attimo che il Portogallo ti regala.


Lisbon, Portugal.


La capitale europea che più di tutte mi ha stupito negli ultimi tempi, invece è la capitale tedesca : Berlino. Berlino è una città alternativa, giovanile, piena di locali dove puoi ascoltare musica dal vivo, è la città dei festivals per eccellenza. E' una città che personalmente, trovo molto differente dal resto della Germania. Se visitate Francoforte, Amburgo o Monaco è come se Berlino fosse un mondo apparte.
Berlino è un centro di culture : ci vivono persone provenienti da tantissimi posti del mondo. E' una città moderna, piena di palazzi enormi e sicuramente una delle parti che preferisco di Berlino è Potsdamer Platz, una piazza in cui un amante d'architettura moderna potrebbe passare ore ed ore ad ammirarla.





Ed ecco, dunque, la mia top five! Non ho ancora visitato tutte le capitali europee dunque si tratta di una "top five" provvisoria. E invece, quali sono le vostre cinque capitali europee preferite? 



Stay tuned <3,
Giuls